Crea sito

Scuola: Uil; personale demotivato e umiliato, come si riparte?

“Come si può pensare di far ripartire l’anno scolastico con persone demotivate ed anche umiliate? E’ di questo pomeriggio l’ennesimo fallimento nelle relazioni sindacali, messe davanti all’aut aut di provvedimenti che ancora una volta non considerano il vissuto professionale e sociale di migliaia di lavoratori docenti, dirigenti ed Ata che saranno chiamati a fare i soliti miracoli italiani”. Così il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, dopo la relazione della ministra Lucia Azzolina al Senato e in vista della riunione di domani sulla sicurezza con la Protezione civile.

“I dirigenti – rileva Turi – lasciati senza Fondo Unico Nazionale e chiamati a restituire somme già percepite. I precari che, sul fonte dell’aggiornamento delle supplenze, avranno un drastico cambiamento di regole e otterranno una supplenza ad orologeria, sapendo che termina quando meno te lo aspetti, in corso di anno. Si assisterà ad un intollerabile cambio e ricambio di docenti nel corso dell’anno. Una situazione che raccontata all’estero sembrerebbe semplicemente folle”.

“Bisogna – prosegue il sindacalista – riprendere immediatamente l’iniziativa politica, di maggioranza e opposizione, per un tavolo per il precariato visti i posti vuoti che sono presenti nell’organico della scuola”. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *