Crea sito

FMI TAGLIA IL PIL DELL’ITALIA A -12,8%, NEL 2021 +6,3%

ansa

RIVISTA AL RIALZO LA STIMA DI CRESCITA PER IL PROSSIMO ANNO Il Fmi rivede al ribasso le stime della produzione per l’Italia nel 2020. Il pil quest’anno è previsto contrarsi del 12,8%, ovvero 3,7 punti percentuali in più rispetto al -9,1% delle previsioni di aprile. Per il 2021 il pil è stato rivisto al rialzo al +6,3%, 1,5 punti percentuali in più rispetto a quanto previsto in aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *