Crea sito

Preti sposati: celibato dei preti utile a spiegare in parte gli atti di pedofilia commessi da religiosi cattolici

In questi giorni, ma già da qualche anno, pare non terminare mai lo scandalo degli abusi sessuali in varie parti del mondo negli ambienti cattolici. Sembra che si sia voluta aprire finalmente una finestra su questa terribile piaga per troppo tempo sottaciuta. Il fenomeno appare dilagante.

pedofilia.religiosi

«Ci rallegriamo con molti vescovi, in particolare con il cardinale arcivescovo di Vienna Christoph Schoenborn, che aveva definito il celibato dei preti utile a spiegare in parte gli atti di pedofilia commessi da religiosi cattolici, come noi sosteniamo da molto tempo». È quanto scrive, in una nota, diffusa oggi l’Associazione dei Sacerdoti lavoratori sposati, fondata da Giuseppe Serrone, ex parroco di Chia, in provincia di Viterbo. «In una pubblicazione per la sua diocesi – prosegue la nota -, interrogandosi sulle cause degli abusi, emersi a cascata in Germania e in Austria, il cardinale Schoenborn sostiene che le cause vadano ricercate ‘sia nell’educazione dei preti, sia negli strascichi della rivoluzione sessuale della generazione del 1968, sia nel celibatò. Su quest’ultimo punto sollecita un ‘cambiamento di visionè da parte della Chiesa cattolica». Secondo l’Associazione, l’intervento di alcuni vescovi e cardinali, potrebbe essere utile a riaprire il dibattito «sul celibato facoltativo nella Chiesa o almeno ad indurre i vescovi a rivolgere la loro attenzione a quanti di noi sarebbero felici di tornare al ministero attivo, soprattutto per dare una mano in luoghi in cui i cristiani hanno più fame della parola di Dio e dei sacramenti».

Il vescovo in pensione di Sydney Geoffrey Robinson, con un nuovo libro, “Confronting Power and Sex in the Catholic Church” aveva contestato qualche anno fa il celibato obbligatorio.
Sostiene che il celibato obbligatorio per preti e religiosi ha contribuito al fenomeno degli abusi sessuali e deve per lo meno essere ridiscusso al più presto: “Qualcuno potrebbe continuare a tessere le lodi del celibato per la chiesa, ma altri sicuramente non smetteranno di domandarsi ‘di quanti abusi di minori è responsabile il celibato'”?
Aggiunge che il celibato obbligatorio può contribuire a una insana
psicologia, a insane ideologie e sicuramente ad un ambiente insano.
“Nella chiesa cattolica c’è una insistenza caparbia nell’affermare che, per questioni importanti, i cattolici devono riferirsi alla guida e alle direttive del Papa. Questi valori di una volta hanno incluso, per tanto tempo, anche la segretezza, la copertura di tante questioni problematiche e la difesa a tutti i costi del buon nome della chiesa”.
Mons. Robinson era membro e presidente del comitato degli standard professionali della chiesa, che i vescovi australiani hanno costituito per affrontare il crescente fenomeno degli abusi sessuali. Si è dimesso alcuni  anni fa, proprio perché disilluso dalla maniera con la quale la chiesa gestisce le denunce di abusi sessuali.

Pubblicato da

Movimento Internazionale Sacerdoti Sposati PER LA RIFORMA DELLA CHIESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *