Crea sito

#ParliamoneSabato @RaiUno @peregopaola ospita i preti sposati

>>>http://www.raiplay.it/video/2016/10/Parliamone-Sabato-1596014b-91b7-4f87-877f-98c3edf90c43.html

Il 5 novembre 2016 è andata in onda una puntata di “Parliamone Sabato”, il programma, condotto da Paola Perego, che promette d’intrattenere tutta la famiglia. Si tratta di un vero e proprio people-show, atto principalmente da gente comune che si racconta e si confronta. C’è stato spazio per storie emozionanti, divertenti ma anche per riflettere su temi di grande attualità. Non sono mancati momenti dedicati ad ospiti vip e interviste a personaggi noti.

Nella puntata del 5 novembre 2016 di “Parliamone Sabato”, sono stati protagonisti all’interno della trasmissione anche i preti sposati con in studio  il nostro fondatore don Giuseppe Serrone e sua moglie Albana …. che hanno raccontato a Paola Perego la loro storia e portato una testimonianza diretta di vita sulla questione dei diritti civili e religiosi dei preti sposati.   Un altro ottimo contributo al dibattito è stato l’intervento di don Antonio Rizzolo (direttore della rivista “Credere”) dei periodici San Paolo  ospite in studio.

Venale e provocatorio invece l’intervento di Ana Laura Ribas, ridimensionata dalla risposta di Albana Ruci e dai rilievi della brava conduttrice Paola Perego che insieme a Vladimir Luxuria hanno riportato il tema dello spazio della puntata sui preti sposati a un dibattito propositivo. Don Giuseppe ha concluso affermando che  “non è in gioco la questione del celibato dei preti ma la riammissione dei preti sposati al ministero pastorale. I preti sposati sono una grande ricchezza per la nostra Chiesa”

Dal link (anche in alto)  >>>http://www.raiplay.it/video/2016/10/Parliamone-Sabato-1596014b-91b7-4f87-877f-98c3edf90c43.html è possibile visualizzare tutta la puntata del 5 Novembre.

Parliamone Sabato ha raccolto 1.598.000 spettatori con l’11.9%.

 

Pubblicato da

Movimento Internazionale Sacerdoti Sposati PER LA RIFORMA DELLA CHIESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *