Crea sito

Big crash a Milano. Ma lui con la testa è già in vacanza Berlusconi continua a irridere i mercati. Lavora su ponte Messina

Il verdetto è di quelli inappellabili: i mercati finanziari hanno bocciato sonoramente il discorso di Silvio Berlusconi al parlamento di due giorni fa. Un discorso che secondo più di un trader di Borsa è vuoto, senza alcuna novità, modesto e soprattutto senza lo straccio di una riforma.
Riforme strutturali che ormai vengono invocate con urgenza da tutti, in testa il presidente della Bce Trichet, secondo cui «quello che serve all’Italia è certamente ridurre la spesa pubblica e raggiungere i suoi obiettivi di deficit; qualsiasi anticipazione, qualsiasi azione preventiva è adeguata nell’attuale situazione».
Così piazza Affari ha fatto segnare due record negativi in una botta sola. A fine serata, dopo un guasto tecnico, Borsa italiana ha diffuso un dato drammatico: meno 5,16 per cento, mai così male dal maggio dello scorso anno. Cifra a cui va aggiunto l’ennesimo record dello spread fra titoli di stato italiani e tedeschi: superata la soglia dei 390 punti base, nonostante nel pomeriggio Trichet abbia fatto capire come la Bce si stia finalmente muovendo per comprare sui mercati i titoli di stato dei paesi sotto attacco.
E mentre Milano affonda, a palazzo Chigi il premier non trova niente di meglio da fare che convocare una super-riunione con ministri ed esperti sul fantomatico progetto del ponte sullo stretto di Messina.

 

europaquotidiano

















Pubblicato da

Movimento Internazionale Sacerdoti Sposati PER LA RIFORMA DELLA CHIESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *