Crea sito

A BEIRUT SI CERCANO I DISPERSI, MENTRE SALE LA TENSIONE

ansa

DOPO IL DISASTRO MONTA LA PROTESTA CONTRO LA CORRUZIONE Ancora almeno 10 dispersi nel porto di Beirut, teatro della disastrosa esplosione di martedì scorso, che ha fatto 154 morti e 5 mila feriti. Si recuperano brandelli di corpi, ma si spera ancora di trovare superstiti, spiega il generale Jean Nohra, responsabile per le operazioni di soccorso. Intanto, molte persone si sono raccolte in Piazza dei Martiri in vista della manifestazione di diversi gruppi di attivisti contro l’inefficienza e la corruzione del sistema politico. Sulla piazza c’è già aria di tensione, dopo le proteste dei giorni scorsi che hanno portato anche a scontri manifestanti-polizia.

TRAFFICO DA BOLLINO NERO PER L’ESODO, CHILOMETRI DI CODE

ansa

MALTEMPO CAUSA FRANA SU PANORAMICA DI MESSINA, CHIUSA Il primo vero esodo di questa estate conferma le previsioni di traffico da bollino nero: incolonnamenti in uscita dai grandi centri urbani sin dalle prime ore della mattinata, code e forti rallentamenti lungo le principali direttrici autostradali. In alcuni casi i tempi di percorrenza sono stati superiori del doppio rispetto alle condizioni ordinarie. A causa delle forti piogge cadute su Messina è franata la collina sopra la strada Panoramica dello Stretto che ora è chiusa.

CALCIO: JUVENTUS, ORA L’ESONERO DI SARRI E’ UFFICIALE

ansa

LA DECISIONE DOPO L’ELIMINAZIONE DALLA CHAMPIONS LEAGUE Maurizio Sarri dice addio alla Juventus. Il tecnico è stato “sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra”. Lo ha reso noto il club sul suo sito internet. Secondo indiscrezioni di stampa, che avevano anticipato la decisione, l’allontanamento dell’allenatore bianconero era diventato inevitabile dopo l’eliminazione dalla Champions League