Il Parroco rinuncia. I devoti: «Da domenica ci facciamo la messa da soli». Si offrono i preti sposati

L’articolo (riportato in basso) suscita la reazione dell’associazione dei sacerdoti lavoratori sposati: “Se Papa Francesco e il Vescovo o i fedeli ci invitassero potremmo metterci al servizio, con un nostro prete sposato, della parrocchia priva di sacerdoti”. (ndr)

La Spezia – Troppe parrocchie da seguire per don Paolo, che da Beverino doveva avventurarsi pure per i tornanti che portano a Comuneglia e Codivara.

E così, suo malgrado, il sacerdote ha dovuto fare delle scelte: tagliare le funzioni religiose nelle due frazioni del comune di Varese Ligure.

Ma la comunità deli due borghi, almeno centocinquanta abitanti e «da sempre particolarmente unita», come sottolinea anche il sindaco di Varese, Giancarlo Lucchetti, s’è come sempre rimboccata le maniche.

«Da domenica ci facciamo la messa da soli – dice Paola Ghiggeri, anima del paese e gerente del bar-alimentari del luogo – Faremo delle letture, a turno e dei gruppi di preghiera». A “dire messa”, almeno per il battesimodella funzione fai da te, è stato incaricato il diacono Amedeo Cerisola.

Emozioni particolari? «No, no, e poi non sono tipo da finire sul giornale», dice sorridendo.

Ma poi gli amici del bar lo sostengono, ed emerge così la volontà della comunità di non perdere anche la chiesa, dopo le mille difficoltà affrontate ogni mattina per percorrere chilometri di strade dissestate. Un luogo di fede, un punto di incontro per tutti. Anche per questo la comunità è sempre stata legata ai suoi sacerdoti, che pure hanno rischiato per andare a dire messa a Comuneglia. Come accadde a don Franco, nel 2012, finito fuori strada per una lastra di ghiaccio sul dissestato manto stradale.

O come quando gli stessi abitanti si sono rimboccati le maniche e hanno messo bitume per tappare le buche e permettere il passaggio della processione, in occasione della festa dellaMadonna del Carmine. Mancava giusto di dirsi la messa da soli. Domenica accadrà pure questo.

ilsecoloXIX.it