Web, a settembre torna a Roma la Social media week

La Social Media Week torna a Roma dal 22 al 26 settembre. Organizzata da Business International – Fiera Milano Media, si svolgera’ come sempre in contemporanea in 5 continenti (Nord America, Sud America, Asia, Africa ed Europa).
Londra, Berlino, Johannesburg, Los Angeles, Sao Paulo, Sidney, Toronto, Mumbai, Miami, Rotterdam, Chiacago e soprattutto Roma.
Nata per curare e condividere le idee piu’ originali, le nuove tendenze tecnologiche e l’impatto dei social media sulle imprese, la societa’ e la cultura, la Social Media Week ospita ogni anno circa 2.500 eventi coinvolgendo 100.000 partecipanti e oltre 1.000.000 di followers e ha l’obiettivo di diffondere le nuove potenzialita’ che la rete e i social media sono in grado di offrire. Oggi e’ considerata tra i piu’ importanti, coinvolgenti e innovativi eventi al mondo. Una settimana di eventi e percorsi tematici su un unico global theme: “The Future of Now: Always-on, Always Connected”, che renderanno Roma protagonista tra le 12 citta’ coinvolte. Un tema unico come occasione per studiare a fondo il cambiamento che a livello globale sta coinvolgendo tutte le citta’ del mondo, fornendo un quadro di riferimento per affrontare le questioni relative all’impatto dei social media e della tecnologia sulla realta’ di ogni giorno. “La Social Media Week rappresenta un’occasione di rilievo internazionale – commenta Antonio Greco, AD di Fiera Milano Media – volto a focalizzare l’attenzione sulla grande importanza del digitale e dei social media nello sviluppo delle attivita’ delle aziende, del business, dei network professionali e del collegamento tra le persone. Un mondo che e’ entrato a far parte della vita di tutti, da cui non si puo’ prescindere e da cui si devono trarre spunti, idee e tendenze.” (AGI) .

 

Verso l’accesso universale a internet

internetFacebook ha lanciato oggi l’applicazione Internet.org, che consentira’ a tutti coloro che possiedono uno smart phone ma non accesso a internet di fruire gratis dei servizi online di base legati alla sanita’, all’educazione e alla comunicazione. Lo Zambia sara’ la prima nazione dove verra’ resa disponibile la nuova app, che poi sara’ lanciata in altri paesi dove l’accesso a internet e’ carente o troppo caro. “Oltre l’85% della popolazione mondiale vive in aree coperte dalla telefonia cellulare ma solo il 30% ha accesso a internet”, ha spiegato Guy Rosen, direttore di product management di Facebook, in una nota.
“Il costo e la consapevolezza sono barriere significative per l’adozione di internet da parte di molti e stiamo introducendo l’app Internet.org per rendere la rete accessibile a piu’ persone fornendo una serie di servizi di base gratuiti”, ha aggiunto Rosen. Grazie a Internet.org i possessori di smartphone con installato il sistema operativo Android potranno quindi navigare senza pagare su siti come Wikipedia, Google, AccuWeather e, ovviamente, lo stesso Facebook. Il numero uno di Menlo Park, Mark Zuckerberg, ha invece dichiarato che l’applicazione fa parte del “nostro sforzo per fornire un accesso a internet abbordabile a chiunque nel mondo”. “Crediamo che ognuno dovrebbe avere accesso a servizi internet di base gratuiti, strumenti per la salute, l’educazione, la ricerca di posti di lavoro e la comunicazione di base”, ha proseguito Zuckerberg sul suo profilo Facebook, “l’anno scorso abbiamo lavorato con gli operatori di telefonia mobile di tutto il mondo per raggiungere questo traguardo. Stiamo iniziando a vedere questa visione diventare realta’ e abbiamo gia’ aiutato tre milioni di persone che prima non avevano accesso a internet”. (AGI) .