Il Montenegro caccia via i preti

Il regime di Milo Djukanovic (anche se lui si è ritirato dall’esecutivo, dietro le quinte tiene tutte le redini del potere come capo del partito della maggioranza) continua a perseguitare i preti ortodossi serbi del Montenegro. Alla veglia di Natale hanno avuto l’ordine di abbandonare le proprie chiese, case e il loro lavoro gli arcipreti Ognjen Perkovic, Nikola Olic, Milan Stojiljkovic, Sasa Janjic, Darko Jovic, Borivoje Pantic e l’archimandrita Leonid. La polizia del Montenegro entra con varie scuse, ormai da un anno, nelle chiese ortodosse serbe e nelle case dei preti per fare “controlli” (ma non lo fa nelle chiese cattoliche e nelle moschee)
tratto da rinascita.eu