Crea sito

E’ arrivato il tempo favorevole per richiedere formalmente la riammissione dei preti sposati nella Chiesa

Il Movimento Internazionale dei Sacerdoti Sposati interviene commentando un articolo in inglese di Phyllis Zagano sul documento di Papa Francesco emanato il 12 Febbraio 2020: “Questa è un’esortazione apostolica, non un motu proprio, e certamente non è una costituzione apostolica né un’enciclica. Qual è la differenza? Le esortazioni apostoliche non chiariscono la dottrina né fanno legge. Ciò si verifica, a vari livelli, con una costituzione apostolica, un’enciclica papale o un motu proprio.

L’esortazione apostolica post-sinodale Querida Amazonia è la risposta di Francesco come vescovo di Roma al documento finale del sinodo amazzonico.

Se il papa farà qualcosa per i preti sposati e le donne diaconi, in realtà dovrà – usare un altro tipo di documento.

Dunque è arrivato il  tempo di porre le domande. In effetti, un vescovo o una conferenza episcopale devono chiedere di ripristinare la tradizioni dei sacerdoti sposati nella chiesa e di riammetterli al ministero.

Ad esempio, se i vescovi dell’Amazzonia, insieme o individualmente, chiedono formalmente sacerdoti sposati, devono scrivere e chiedere il permesso per una deroga alla legge.

Ma il documento finale li richiede già? Sembra, ma non è la richiesta formale di un vescovo o di una conferenza episcopale.

I sacerdoti sposati sono storicamente documentati, dottrinalmente possibili e pastoralmente necessari. Sono stati raccomandati dal Sinodo.

Ma l’esortazione apostolica non è la risposta. Né può essere. La risposta formale alle domande disciplinari sull’ordinare uomini sposati come sacerdoti e di riammettere i sacerdoti sposati al ministero può arrivare solo come risposta a una richiesta formale. Molto probabilmente la risposta verrebbe in un motu proprio che modifica la legge canonica.

“Querida Amazzonia” è il sincero commento del papa sulla situazione così com’è. Spetta al popolo di Dio continuare a chiedere ciò di cui ha bisogno e ai vescovi di agire per loro conto.

Testo tratto da NC Reporter – traduzione dall’inglese a cura di sacerdotisposati@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *