Migranti, sentenza del Tribunale: “I respingimenti sono illegali”


La Repubblica 

(Alessandra Ziniti) Chi li subisce può chiedere i danni e presentare domanda di protezione —  I respingimenti sono illegali e chi li subisce ha diritto a vedersi risarcire il danno, ma soprattutto a presentare domanda di protezione internazionale in quel Paese. E’ una sentenza importante quella emessa nei giorni scorsi dal tribunale civile di Roma che, accogliendo un ricorso dell’Asgi e da Amnesty international Italia, ha deliberato che un gruppo di migranti soccorsi da una nave militare italiana nel 2009 e respinti hanno diritto al risarcimento del danno e all’ ingresso in territorio italiano per presentare domanda di asilo. 

Precedente Germania A 91 anni è deceduto ieri il teologo tedesco Johann Baptist Metz Successivo Gli avvoltoi del Vaticano. La solitudine di Papa Francesco

Lascia un commento