Caro Tuiach, Gesù era ebreo: non lo dice Liliana Segre, ma la Bibbia


repubblica

(Corrado Augias)  Nella seduta del consiglio comunale di Trieste del 18 novembre scorso, il consigliere Fabio Tuiach, ex Lega ora in Forza Nuova, ha preso la parola per dirsi offeso dalle parole di Liliana Segre sull’ebraicità di Gesù. È accaduto più volte anche a me: se in pubblico si afferma che Gesù era un ebreo, figlio di ebrei, morto da ebreo, si notano a volte reazioni di evidente sconcerto. Eppure, le Scritture sono chiare: Gesù otto giorni dopo la nascita viene circonciso, siglando così secondo la Torah (la Legge) il suo patto con il Santo Benedetto. Infatti, nei vecchi calendari alla data del 1° gennaio figurava ancora la scritta “Circoncisione di N.S.G.C.”. Mezzo secolo fa, l’ebraicità di Gesù è stata riconosciuta dal Concilio Vaticano II. 

Precedente Terza Conferenza della "Cattedra Tillard" sull'Enciclica Ut unum sint Successivo Iniziativa dell’Europarlamento. Dichiarato lo stato d’emergenza climatica

Lascia un commento