Maltempo: breve tregua fino a sabato,poi nuova perturbazione

Breve tregua per il maltempo domani e sabato su gran parte del Paese. Da domenica è però previsto un peggioramento delle condizioni meteo, con piogge al Centronord e copiose nevicate sulle Alpi, per l’arrivo dell’ennesima perturbazione atlantica sull’Italia. Secondo Andrea Vuolo, meteorologo di 3bmeteo.com, “nei prossimi due giorni ci sarà una residua instabilità sul medio-basso versante tirrenico e sulle Alpi di confine; ampie schiarite sono invece attese sui restanti settori, con temperature diurne in nuovo generale aumento”. Domenica però il tempo ‘cambierà registro’: “tornerà infatti a piovere – spiega Vuolo – già entro domenica mattina al Nordovest, specie su Liguria e Piemonte, ma con le piogge che si estenderanno rapidamente anche al Nordest, all’Emilia centro-occidentale e alla Toscana entro il pomeriggio-sera. Fenomeni anche localmente di forte intensità e a carattere temporalesco sono attesi nella notte tra domenica e lunedì sulla Liguria di levante e sull’alta Toscana. Il tutto sarà accompagnato da forti venti di Libeccio e Scirocco, con mari mossi o molto mossi”. La perturbazione di domenica porterà nuove copiose nevicate su tutto l’arco alpino, inizialmente sui settori centro-occidentali, poi anche sugli orientali, con conseguente aumento del pericolo valanghe. Nevicherà anche sopra i 600-800 su parte dei settori alpini piemontesi e valdostani. 

“Lunedì la perturbazione continuerà ad agire sul Nordest e il Centro, con piogge anche in Umbria, alte Marche, Lazio e Abruzzo occidentale, fin verso Molise e alta Campania – aggiunge il meteorologo di 3bmeteo.com – poi è possibile il temporaneo rinforzo di un campo di alta pressione al Nord che potrà favorire una fase più stabile. Il sud e il medio-basso tirrenico potrebbero invece fare i conti con un insidioso vortice mediterraneo, con rovesci e temporali”. (ANSA).

Precedente Terremoto Albania, corpi sotto le macerie. Salgono a 41 le vittime. Il Papa manda aiuti Successivo M5S PER LA REVOCA AD AUTOSTRADE, 'NON HA MANTENUTO I PATTI'

Lascia un commento