A causa dei disordini dopo l’aumento del prezzo della benzina. Forti tensioni in Iran Decine di morti


L’Osservatore Romano 

«Abbiamo respinto il nemico nelle guerre militari, politiche e della sicurezza, e lo respingeremo sicuramente anche in questa guerra economica». Queste le parole pronunciate oggi dalla Guida suprema iraniana Ali Khamenei, citato dall’agenzia Irna, mentre il paese è investito da un’ondata di manifestazioni scatenate dal rincaro della benzina e favorite dalla difficile situazione economica. Khamenei ha sottolineato che i disordini sono stati «un problema relativo alla sicurezza, e non il risultato di una mobilitazione popolare», puntando il dito implicitamente contro potenze straniere. 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *