La famiglia di Emanuela Orlandi a Papa Francesco: «Santità, ci dia accesso al fascicolo segreto su di lei». L’appello della famiglia della ragazza scomparsa il 22 giugno 1983: «Viva o morta, deve tornare a casa»

Corriere della Sera

(Laura Sagrò) «Santità, Lei certamente segue con sguardo misericordioso la tragedia di Emanuela Orlandi, scomparsa il 22 giugno 1983, e di cui nulla è dato sapere alla madre e ai suoi fratelli, caricandoli di un dolore che non trova pace. Il padre di Emanuela, Ercole, se n’è andato senza sapere; la madre Maria, anziana e malata, si aggrappa alla vita perché aspetta ancora la sua amata figlia. Viva o morta, Emanuela deve tornare a casa. La famiglia mi ha incaricata di sostenere legalmente la loro ricerca della verità e per questo Le chiedo un atto di carità e di giustizia sovrana, non avendo trovato nei livelli ordinari la necessaria e aperta collaborazione che si auspicava

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *