Preti sposati / Delegare le decisioni sul ministero dei sacerdoti sposati alle conferenze episcopali. Grande novità al Sinodo

Vescovi di lingua portoghese al Sinodo propone di delegare le decisioni sul ministero dei sacerdoti sposati alle conferenze episcopali. Questo è quello che emerge dalle relazioni del Circolo minore di lingua portoghese al Sinodo dei Vescovi sull’Amazzonia in corso a Roma fino al 27 Ottobre 2019.

Roma, 18/10/2019 (informazione.it – comunicati stampa – varie)

Il gruppo di vescovi di lingua portoghese presente al Sinodo Amazzonico si focalizza  oggi 18 Ottobre 2019 sulla formazione, e in particolare sulla formazione della coscienza ecologica, con la proposta di istituire un ministero per la cura della casa comune nelle comunità amazzoni.

Preti sposati / Delegare le decisioni sul ministero dei sacerdoti sposati alle conferenze episcopali. Grande novità al Sinodo

Le richieste, poi, sono: un piano di formazione presbiteriale che includa sacerdoti celibi e viri probati; una solida formazione umana nei seminari, con alternanza tra accademia e pastorale; l’apertura dei seminari al dialogo con i giovani, ma anche alla cultura della ecologia integrale e alla eco teologia.

L’ordinazione dei viri probati è considerata “come necessaria per la Panamazzonia”, e si propone di delegare le decisioni sul ministero dei sacerdoti sposati alle conferenze episcopali. Si chiede anche il diaconato per le donne. Ma si fanno anche proposte pratiche, come lo stabilimento di diocesi o prelature più piccole, la creazione di un Fondo Amazzonico per la Sostenibilità dell’Evangelizzazione. In più, c’è anche l’idea della promozione di una pastorale specifica per i popoli indigeni che vivono in città.

Precedente Preti sposati per rilanciare la Chiesa e sconfiggere la pedofilia Successivo Preti sposati un nuovo Concilio per riammetterli nella Chiesa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.