Col diabete l’alcol non è tabù Lo dimostrerebbe un studio condotto dalla Southeast University di Nanchino (Cina)

Non solo un consumo moderato di bevande alcoliche, ma anche una dieta vegana aiuterebbero a combattere il diabete di tipo 2.

Un consumo da basso a moderato di alcol potrebbe avere un effetto positivo sui soggetti affetti da diabete del tipo 2, agendo sui livelli di glucosio nel sangue e sul metabolismo del grasso. È quanto dimostra una meta analisi di studi presentata dalla Southeast Universty di Nanchino, al 55esimo Congresso dell’Associazione europea per lo studio del diabete.

La ricerca è stata fatta su un campione di 575 pazienti con diabete 2, ma attenzione : un consumo leggero significa una lattina e mezzo di birra da 330 ml e con il 5% di alcol al giorno o un bicchiere di vino da 200 ml con il 12% di alcol. Oppure un bicchiere di 40 ml di liquore con il 40% di alcol.

Un’altra indagine condotta su un campione di adulti in sovrappeso ma non affetti da diabete, presentata dalla Physicians Committee for responsible medicine di Washington, ha evidenziato che un periodo di 16 settimane di dieta vegana può aumentare il microbiota intestinale che gioca un ruolo importante nella regolazione del peso e nello sviluppo del diabete 2.ATS/mpe

Precedente Matteo Renzi crea "Italia viva" L'ex premier italiano ha svelato il nome della sua creatura nata dopo l'addio al Partito democratico Successivo E nella Val d’Ossola spuntò la prima prova di democrazia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.