Preti sposati nella Chiesa non confondere la questione con i “viri probati”

Nel Sinodo la questione dei  “viri probati” sarà un tema principale?
Assolutamente no: è semplicemente un numero dell’Instrumentum Laboris (il documento di lavoro, ndr). L’importante saranno i ministeri dell’evangelizzazione e i diversi modi di evangelizzare.  (frase di Papa Francesco tratta da un’intervista rilasciata a Vatican Insider de “La Stampa”.

Per il Movimento dei Sacerdoti Sposati “viri probati” è una questione “non legata ai preti sposati nella Chiesa, che sono invece una grande risorsa esistente da valorizzare e reintegrare nel ministero”.

Precedente Salvini e la Madonna, Krajewski e la luce elettrica Successivo Preti sposati e pseudo leaders. Fermi siti web fantasma...