LA CRISI DI GOVERNO, LA SECCA RISPOSTA DI CONTE A SALVINI

ansa

‘ANDRÒ IN PARLAMENTO, TEMPI CRISI NON LI SCEGLIE LA LEGA’ Al termine di una giornata drammatica che ha sancito l’apertura della crisi di governo, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte risponde seccamente a Matteo Salvini. ‘Ho già chiarito a Salvini che farò in modo che questa crisi sia la più trasparente della storia della vita repubblicana’, dice Conte confermando che si presenterà in Parlamento. ‘Ho letto che il ministro dell’Interno vuole che i parlamentari tornino subito al lavoro. Non spetta a Salvini convocare le Camere, non spetta al ministro dell’Interno decidere i tempi di una crisi politica nella quale intervengono ben altri attori istituzionali’. ‘Spetterà invece a Salvini, nella sua veste di senatore, spiegare al Paese e giustificare agli elettori che hanno creduto nella prospettiva del cambiamento le ragioni che lo portano a interrompere bruscamente’. Tra questi motivi, secondo Conte, c’è quello di ‘capitalizzare il consenso di cui la Lega gode attualmente’. (ANSA).

Precedente NEYMAR, L'ACCUSA DI STUPRO VA VERSO L'ARCHIVIAZIONE Successivo MATTARELLA FIRMA SICUREZZA BIS, MA AVANZA ANCHE DUE RILIEVI 'IRRAGIONEVOLI LE SANZIONI'. 'OBBLIGO DI SALVARE I NAUFRAGHI'