I vescovi giapponesi in vista della commemorazione dei bombardamenti di Hiroshima e Nagasaki. Pace senza armi nucleari


L’Osservatore Romano 

Un appello a «costruire la pace partecipando pienamente allo sviluppo integrale di tutti, chiedendo l’abolizione delle armi nucleari» è stato lanciato dai vescovi giapponesi in un messaggio pubblicato a pochi giorni della commemorazione dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, avvenuti nell’estate del 1945. Ogni anno, tra il 6 e il 15 agosto, la Chiesa cattolica in Giappone celebra i dieci giorni della pace in ricordo delle vittime degli atroci eventi. Un’iniziativa nata dopo l’appello alla riconciliazione lanciato da Giovanni Paolo II proprio a Hiroshima, il 25 febbraio 1981.

Precedente Vaticano assediato dai bagarini: business da 20mila euro al giorno Successivo Vaticano Caso Orlandi, perito famiglia: Trovate migliaia di ossa