DIA, AL NORD OPERAZIONI SOSPETTE DELLE MAFIE

ansa

NUOVO BRAND SONO OPERAZIONI DA LOCALITÀ OFFSHORE Le regioni del Nord primeggiano per la quantità di operazioni sospette delle mafie, con il 46,3%. Al Sud la percentuale è del 33,8% e al Centro del 18,7%. E’ quanto emerge dall’ultima relazione della Dia. Secondo il documento, “il maggior numero di operazioni finanziarie sospette di ‘interesse istituzionale’, emerse con riferimento alle regioni del Nord, può essere indicativo di una mafia liquida che investe in maniera occulta, utilizzando per i propri scopi criminali delle teste di legno”. Sempre più spesso – si legge – si individuano soggetti esterni. La Dia li definisce “facilitatori”, capaci di gestire transazioni internazionali da località off shore. 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *