Recuperati altri 38 corpi di migranti sulle coste della Tunisia. Secondo l’Oim oltre 641.000 i profughi censiti in Libia


L’Osservatore Romano 

La Tunisia ha annunciato di avere recuperato sulle proprie coste altri trentotto corpi di migranti, che portano a sessantotto morti il bilancio del naufragio di un’imbarcazione con a bordo oltre ottanta persone, avvenuto la settimana scorsa al largo di Zarzis. Il natante sarebbe partito dalle coste libiche di Zwara per dirigersi verso l’Italia. Nel naufragio solo in tre sono sopravvissuti. Trentasei corpi sono stati rinvenuti nei pressi di Zarzis, nel sud-est della Tunisia, e due al largo dell’isola di Djerba.

Precedente Usa: multe per i migranti ospitati nelle chiese santuario Successivo Parigi premia Carola : "Perseguita in Italia per aver salvato migranti in mare"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.