Allo studio della plenaria dell’episcopato statunitense ulteriori misure di protezione. Alzare il livello di contrasto agli abusi


L’Osservatore Romano

(Giovanni Zavatta) «Ci troviamo a una svolta, a un momento critico della nostra storia. Da come sarà affrontato questo problema dipenderà in gran parte la futura vitalità della Chiesa e il ristabilimento della fiducia della gente nella vostra leadership». È stato quello di Francesco Cesareo, presidente del National Review Board, organismo creato nel 2002 per coinvolgere i laici nel processo di attuazione della Charter for the protection of children and young people, l’intervento centrale all’apertura, l’11 giugno a Baltimora, dei lavori dell’assemblea plenaria della Conferenza episcopale statunitense. 

Precedente Dura condanna nei confronti di Oxfam per gli abusi ad Haiti Successivo Vescovi Usa sugli abusi: ricezione del Motu Propriu e spazio ai laici nelle commissioni giudicanti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.