Alle urne 3,6 milioni di italiani in 136 comuni. Ecco come si vota

Avvenire

Questa domenica oltre 3,6 milioni di italiani sono chiamati alle urne per i ballottaggi in 136 Comuni. Si vota – dalle 7 alle 23 – in 15 capoluoghi di provincia (Potenza, Avellino, Ferrara, Forlì, Reggio Emilia, Cremona, Ascoli Piceno, Campobasso, Biella, Verbania, Vercelli, Foggia, Livorno, Prato e Rovigo), in 109 Comuni con più di 15mila abitanti e 12 più piccoli.

La Lega, vincitrice alle Europee, cerca conferme al Sud e, con il centrodestra, punta a conquistare Potenza, Campobasso (unica città in cui è in lizza un M5s) e Foggia. Ad Avellino la corsa è tra due candidati di centrosinistra. Altro “derby”, ma nel centrodestra, ad Ascoli Piceno, con un candidato targato Lega-Fdi e l’altro Forza Italia. In Toscana ed Emilia Romagna il Pd cerca di tenere o riconquistare alcune roccaforti: Livorno, Prato, Reggio Emilia, Ferrara e Forlì.

Al primo turno il centrosinistra ha confermato Firenze e Bari tra i capoluoghi di regione, Bergamo, Modena, Pesaro e Lecce tra quelli di provincia. Il centrodestra si è reinsediato a Perugia e Vibo Valentia e ha tolto al centrosinistra Pescara e Pavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.