Vescovi italiani obbligati moralmente (ma non giuridicamente) a denunciare casi di abuso


Il Messaggero 

(Franca Giansoldati) La Conferenza episcopale italiana fa un passo in avanti per risolvere la questione della pedofilia approvando le Linee Guida contro gli abusi in cui spunta l’obbligo morale (non giudirico) di fare un esposto alle autorità civili davanti a casi di abusi. La condizione è che la denuncia della vittima risulti, dopo l’indagine previa, verosimile, e che la vittima o la sua famiglia in caso di minori non si opponga a tale decisione. 

Precedente Polonia: mea culpa vescovi su pedofilia, proviamo vergogna Successivo Abusi, la Chiesa in Polonia tra “mea culpa” e polemiche. E a giugno arriva Scicluna

Lascia un commento