adnKronos

“Pregheremo per Salvini, perché faccia il ministro secondo la sua coscienza ma non ci coinvolga in posizioni che sono anticristiane e antimariane”. E’ quanto afferma monsignor Luigi Bettazzi vescovo emerito di Ivrea e già presidente di Pax Christi in una lettera aperta dedicata all’episodio che ha visto il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini baciare un rosario e invocare la Madonna durante un comizio elettorale in vista delle elezioni europee. Per Bettazzi, “quel che è triste è pensare che se Salvini lo fa e lo ripete è perché sa che gli rende, anche elettoralmente. Ed è vero che, fin dai tempi di Adamo, cerchiamo spesso chi possa giustificare anche religiosamente le nostre chiusure e i nostri egoismi 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.