ansa

ALLA EUROPARLAMENTARE DI FI CONTESTATI 31MILA EURO L’europarlamentare di Forza Italia Lara Comi, candidata alle europee, è indagata per finanziamento illecito nella maxi inchiesta della Dda di Milano. Comi è accusata di aver ricevuto a gennaio 31mila euro dall’industriale bresciano e presidente della Confindustria Lombarda Marco Bonometti, anche lui indagato. A Bonometti, in particolare, la Procura contesta una fattura da 31mila euro per una consulenza, emessa da Omr holding (la società di cui l’industriale è presidente), e per la Premium consulting srl, tra i cui soci figura Comi. I 31mila euro, secondo gli inquirenti, sarebbero stati versati in due tranche da circa 15mila euro. ‘Consulenza regolare, nessun finanziamento illecito’, replica la difesa della europarlamentare. ‘Mai illeciti’, dice Bonometti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.