L’Africa e la tragedia dei bambini soldato

L’Osservatore Romano

(Giulio Albanese) L’Africa rappresenta da decenni il continente più colpito dal fenomeno dei bambini-soldato. Sebbene sia difficile monitorare le varie formazioni armate e soprattutto conoscere le cifre reali, è sempre più evidente che nelle aree di conflitto a pagare il prezzo più alto sono i minori.

Precedente La Chiesa cattolica, la seconda guerra mondiale e le vittime del nazionalsocialismo. Non basta contare i morti Successivo I dati di un rapporto di Save the children. Un bambino su 5 nel mondo vive in mezzo alla guerra