Canoniche vuote, sacerdoti anziani: servono i preti sposati nelle chiese


Ogni prete amministra in media due comunità, ma c’è chi arriva a quattro. L’età media è di 64 anni

La chiesa resta al centro del villaggio, ma il prete deve fare molta più strada di prima: nelle diocesi della Marca i sacerdoti sono costretti a spostarsi da un campanile all’altro, lavorando “a scavalco”, proprio come fanno i presidi delle scuole o i sindaci delle unioni di Comuni.

La realtà della chiesa di treviso simile a quasi tutte le diocesi italiane. I preti sposati pronti a rientrare in servizio.

Precedente Usa, pensioni da fame e salari bassi: si torna «on the road» Successivo PUBBLICO IMPIEGO, USCIRANNO IN 500MILA, VIA AL TURNOVER