UCCISE E BRUCIÒ EX: APPELLO BIS PER AUMENTARE PENA

ansa

CASSAZIONE ACCOGLIE RICORSO PG ROMA PER ERGASTOLO A PADUANO Non basta la condanna a 30 anni di reclusione per Vincenzo Paduano, l’ex guardia giurata condannata a questa pena dalla Corte di Appello di Roma lo scorso maggio per aver strangolato la sua ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, studentessa di 22 anni, e bruciato il suo cadavere. Lo ha stabilito la Cassazione, che ha annullato con rinvio ad un’altra sezione della Corte d’Assise d’Appello di Roma, accogliendo così il ricorso del Pg che ha chiesto di ripristinare la pena dell’ergastolo stabilita in primo grado. Respinto il ricorso di Paduano, che chiedeva le attenuanti generiche.

Precedente ANCORA RAZZISMO NEL CALCIO. INTERROTTA DIGIONE-AMIENS Successivo World Press Photo. Ecco gli scatti di fotogiornalismo più belli dell'anno