LIBIA: CONTE, NOI FACILITATORI, MA RISCHIO CRISI UMANITARIA

ansa

AMSI, 100 MORTI DALL’INIZIO DEGLI SCONTRI, ANCHE 28 BAMBINI ‘L’Italia vuole avere un ruolo in Libia come lo ha sempre avuto. Che è quello di un Paese facilitatore per il processo di stabilizzazione e pacificazione dell’intero territorio’. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte a Bari spiegando, che ‘c’è serio e concreto rischio, di una crisi umanitaria che vogliamo scongiurare’ ma se ci sarà ‘l’Italia saprà affrontarla’. Intanto imperversa violenta la battaglia tra le forze fedeli al governo nazionale di Fayez al Sarraj e quelle di Khalifa Haftar che hanno sfondato a sud di Tripoli. Secondo l’Amsi (medici stranieri in Italia) sono 100 le vittime dall’inizio del conflitto il 4 aprile. Tra questi 28 sono bambini.

Precedente CARABINIERE UCCISO NEL FOGGIANO, ARRESTATO UN PREGIUDICATO Successivo DI MAIO: IVA NON AUMENTERA', SI A FLAT TAX MA PER CETO MEDIO