Torino / E’ stata ritirata dalla parrocchia della Gran Madre, a Torino, la denuncia contro l’ex parroco Alessandro Menzio

ANSA) – TORINO, 28 MAR – E’ stata ritirata dalla parrocchia della Gran Madre, a Torino, la denuncia contro l’ex parroco Alessandro Menzio accusato dalla procura di appropriazione indebita per avere versato le offerte dei fedeli in un conto in Svizzera. Il religioso non sarà processato. La denuncia – è stato spiegato all’ANSA – era stata presentata, a norma di procedura, soltanto per permettere agli investigatori di completare gli accertamenti.
Don Menzio, parroco della Gran Madre per un trentennio, aveva accumulato il denaro sul conto estero così come permesso dal diritto canonico fino al 1989. Al momento di lasciare l’incarico riportò sui conti della parrocchia somme per un totale di 2,4 milioni. La transazione su segnalata alla guardia di finanza.
Per svolgere l’indagine, però, la procura aveva bisogno di una denuncia formale. L’inchiesta ha dimostrato che don Menzio non ha mai prelevato denaro da quel conto; la parrocchia ha ritirato l’esposto anche per non gravare sulla serenità dell’anziano sacerdote.

Precedente Preti sposati. Quando un prete si innamora Successivo VIOLENTATA IN CIRCUMVESUVIANA: 'SONO DIVENTATA UNO SCARTO'