MOODY’S TAGLIA LE STIME PER L’ITALIA, PIL 2019 TRA 0 E 0,5%


PESA ‘RISCHIO DI VOTO ANTICIPATO’. ROMA ULTIMA IN EUROZONA Moody’s abbassa le stime di crescita dell’Italia per il 2019. “Avevamo una stima dell’1,3% – spiega Kathrin Muehlbronner, lead analyst per l’Italia di Moody’s – Quest’anno sarà sicuramente sotto l’1%, probabilmente tra 0 e 0,5%”. L’outlook rimane però stabile, ma l’agenzia di rating vede “un significativo rischio di elezioni anticipate probabilmente dopo le elezioni europee” L’Italia è l’unico segno meno della Ue (-0,2%) nel quarto trimestre 2018, rispetto al precedente quando il Pil dell’Eurozona e della Ue-28 è cresciuto di 0,2%.

Precedente Vescovo accusato di aver stuprato una suora. «Gli abusi sono durati due anni» Successivo PICCHIATA DAL COMPAGNO DELLA MADRE, GRAVE BIMBA DI 3 ANNI