Alla XXX Settimana di Teologia Pastorale di Madrid si dialoga con i cattolici LGTB sui “cambiamenti nella Chiesa”

Spagna

Gionata

Articolo di Elena Magariños pubblicato sul sito della rivista cattolica Vida Nueva Digital (Spagna) il 30 gennaio 2019, libera traduzione di Dino – “Da molto tempo la famiglia è cambiata, a volte è stata la Chiesa (cattolica) a non voler vedere questo cambiamento“. E’ con queste parole che Margarita Benedicto, vicepresidente dell’associazione di cristiani e cristiane LGTBI (Lesbiche,Gay, Trans, Bisex, interesessuali) di Madrid (Crismhom) ha iniziato il suo intervento nella tavola rotonda ‘Alcuni spazi in cui affiorano segni del nuovo’, tenutasi il 30 gennaio (2019), nel quadro della XXX settimana di Teologia Pastorale organizzata dall’Instituto Superior de Pastoral (Istituto Superiore di Pastorale cattolica), che si sta svolgendo nell’Auditorium Angel Herrera (di Madrid).
Precedente Sistina, pressing dei Salesiani per salvare il maestro del Coro Successivo CAOS SULLA A22. TONINELLI, 'LA GESTIONE TUTTA ALLO STATO'