Quattro mesi di prigionia per padre Maccalli: continua la sua “avventura di fede e di speranza”

Niger

Fides

“Ieri 17 gennaio, nelle Messe nella diocesi di Niamey, tutte le comunità di fedeli hanno ricordato i 4 mesi dal rapimento di padre Gigi Maccalli. Abbiamo anche ricordato e pregato a 4 anni dall’incendio di chiese e templi cristiani a Zinder e a Niamey, avvenuto il 16 e 17 gennaio 2015, dopo le manifestazioni di sostegno per l’uccisione dei giornalisti di Charlie Ebdo in Francia”

Precedente Cercate di essere veramente giusti. Messaggio congiunto dei segretari generali della Conferenza delle Chiese Europee e del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2019 Successivo El gobierno estadounidense separó a más niños migrantes de sus familias de los que reportó