VIA LIBERA AL DECRETONE, REDDITO DA APRILE E ‘NESSUN ABUSO’

ansa

‘QUOTA 100 DIRITTO INVIOLABILE, ORA TUTTO IL CONTRATTO’ Trovate le le risorse per il decretone, 22 miliardi: via libera dal Cdm. Col reddito si parte da aprile e, sottolinea Di Maio, con norme ‘anti-divano non ci saranno abusi’, mentre quota 100, che è ‘diritto inviolabile’ sarà garantito, anche se c’è una clausola salva-spesa. Sull’anticipo del Tfr, ha detto salvini, non ci saranno costi per i lavoratori. Escono da agosto gli statali già a quota 100. Scompare il Rei, ma chi già percepisce il vecchio sussidio continuerà a beneficiarne fino alla fine. Esultano gli alleati di governo: Di Maio assicura che si realizzerà ‘tutto il contratto’ mentre Salvini garantisce: ‘saranno dieci anni entusiasmanti’.

Precedente Sesso con 13 parrocchiane? Non è peccato. Prete padovano torna a dire messa. Ma i preti sposati senza doppia vita ancora emarginati dalla Messa Successivo LE GUERRE STELLARI DI TRUMP, ARMI ANTI-MISSILI IN ORBITA