Il cardinale Nichols celebra a Londra messa per famiglie LGBT

Città del Vaticano – L’arcivescovo di Westminster, il cardinale Vincent Nichols, ha celebrato a Londra, per la seconda volta, una messa per la comunità LGBT cattolica, per i loro famigliari e amici. Nella sua omelia il cardinale Nichols ha parlato «dell’identità radicale che ogni cristiano acquisisce con il suo battesimo, e che trascende ogni altra identità». A darne notizia il sito Gionata. La stessa cosa afferma la sua recente lettera pastorale alla diocesi di Westminster: «Essere ‘a casa’, nel suo senso letterale, significa essere nella cerchia in cui siamo nati e unire le generazioni di cui facciamo parte, ma ‘a casa’ significa anche celebrare l’amore e l’amicizia che ci fanno vivere, compresi la riaffermazione delle importanti scelte di vita che abbiamo compiuto, il dovere della fedeltà e anche la sua grazia. Perciò, la parola ‘famiglia’ è in grado di contenere molte sfaccettature e dimensioni della vita, alcune delle quali conoscono l’esperienza della tristezza e del fallimento”. Al termine della messa è seguito un piccolo rinfresco per tutti i partecipanti.

Il Gazzettino

Precedente Cile Jesuitas informan sobre denuncia por "delitos y situaciones abusivas" graves en contra de sacerdote Renato Poblete Successivo Preti sposati con sessualità normale spesso discriminati e cacciati