I gesuiti pubblicano una lista dei religiosi accusati di abusi

Stati Uniti

Vatican Insider

(Maria Teresa Pontara Pederiva) La Provincia del Nord-Est opta per la totale trasparenza. I religiosi, in gran parte deceduti, accusati di crimini dal 1950 fino ad oggi. Forte l’impatto sull’opinione pubblica anche per via delle prestigiose istituzioni implicate. Avevano sperato, avevano tanto pregato i cattolici americani perché con il nuovo anno si potesse voltar pagina sulla questione degli abusi. In molte parrocchie l’augurio era che non si potessero più ripetere gli ultimi sei mesi, da quel rapporto del Gran Giurì di Pennsylvania che nella scorsa estate aveva riaperto la diga e portato alla luce il dolore di tutte le vittime che avevano sofferto per anni in silenzio. Ma si sbagliavano perché anche in questi primi giorni dell’anno, molti sono i segnali a indicare il contrario e il numero dei crimini sembra destinato solo a salire
Precedente Pedofilia, il ritardo della Cei: non sa stimare quanti siano i casi di abusi in Italia Successivo Pope wants bishops to punish sex abusers, not cover up cases