I sacerdoti sposati diffondono in Italia l’intervento dei vertici della Chiesa Cattolica tedesca sulla riforma della Chiesa (ndr).

Il cardinale tedesco Reinhard Marx  ha chiesto un cambiamento nella tradizione ecclesiastica di vecchia data mentre la conferenza episcopale tedesca si prepara a un dibattito  per “rivedere” la questione del celibato per i sacerdoti.

Nella sua omelia alla Messa di Capodanno presso la Cattedrale di Nostra Signora a Monaco, Marx ha detto che la chiesa deve “alla luce del fallimento” che circonda la crisi di abuso di sesso del clero, modificare la tradizione in risposta al cambiamento dei tempi moderni.

“Credo che sia giunta l’ora di impegnarci profondamente per aprire la via della Chiesa al rinnovamento e alla riforma”, ha detto Marx, secondo un testo dell’omelia pubblicato sul sito dell’arcidiocesi. “L’evoluzione nella società e le esigenze storiche hanno reso chiari i compiti e l’urgente necessità di rinnovamento”.

Il cardinale, che è presidente della conferenza episcopale tedesca, ha affermato che le attuali misure per affrontare gli abusi sessuali non sono sufficienti senza adattare gli insegnamenti della chiesa.

“Sono certo che il grande impulso di rinnovamento del Concilio Vaticano II non è stato veramente portato avanti e compreso nella sua profondità, dobbiamo continuare a lavorare su questo”, ha detto. “Sono necessari ulteriori adattamenti degli insegnamenti della chiesa.”

Le dichiarazioni del cardinale coincidono con i piani per discutere apertamente la questione del celibato nella riunione del consiglio permanente dei vescovi tedeschi in primavera. I vescovi hanno affermato che il seminario durante l’incontro è una risposta diretta alla crisi degli abusi.

La pressione per porre fine al celibato sacerdotale obbligatorio è aumentata in Germania in seguito al rinnovo dello scandalo sugli abusi sessuali lo scorso anno. La storia e lo scopo del celibato sacerdotale è ora un tema molto dibattuto in Germania, poiché la libertà sessuale è un principio fondamentale della moderna cultura tedesca. Lo scorso novembre, il Comitato centrale laico dei cattolici tedeschi ha votato a larga maggioranza l’abolizione del celibato obbligatorio per i sacerdoti.

“La verità non è definitiva, possiamo riconoscerla più profondamente nel percorso condiviso della chiesa”, ha detto Marx nella sua omelia. Ha detto che prenderà nuove posizioni sulle questioni perché è suo “dovere come prete e vescovo” farlo.

Ha aggiunto che i cattolici devono “lasciarsi alle spalle categorie come sinistra e destra, liberali e conservatrici e concentrarsi sulla via del Vangelo in un momento concreto”.

In conclusione, Marx ha detto che il 2019 sarà pieno di “disordini e opposizioni” all’interno della chiesa a causa di eventuali cambiamenti proposti nella tradizione della chiesa, “ma questo nuovo pensiero è necessario”.

tratto da ncronline.org

traduzione a cura di sacerdotisposati@alice.it