A 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo c’è ancora molto da fare

sir

(Francesco Bonini) Ecco allora la duplice sfida che anche Papa Francesco ha ricordato in un recente, impegnativo messaggio inviato ad un convegno promosso dalla Fondazione Ratzinger e dalla Lumsa: “È opportuno non solo celebrare la memoria di quello storico evento, ma anche impostare una riflessione approfondita sulla sua attuazione e sullo sviluppo della visione dei diritti umani nel mondo odierno”. Per attuare dunque i 30 articoli che illustrano i diritti di cui al catalogo del 1948 c’è molto da fare. Basta ricordare tre punti, il diritto alla vita, i diritti dei migranti e dei profughi, il diritto alla libertà religiosa. (…)
Precedente MARTINA, UNA DONNA PRESIDENTE DEL PARTITO DEMOCRATICO Successivo L'Immacolata. La preghiera del Papa a Maria: «Non abbandonare le famiglie rifugiate»