Musica. Laura Pausini e Biagio Antonacci in tour insieme negli stadi

da Avvenire

Laura Pausini e Biagio Antonacci (Foto ANSA/ US PAROLE & DINTORNI)

Laura Pausini e Biagio Antonacci (Foto ANSA/ US PAROLE & DINTORNI)

Laura Pausini e Biagio Antonacci andranno in tour insieme nei principali stadi italiani a partire da giugno 2019. L’annuncio è stato dato a sorpresa stamattina a Milano dalle due star della musica italiana che hanno deciso di unire le forze in una sfida non facile ma, sul carta interessante ed anche divertente. Perché, dicono i due, “sarà una grande festa, un regalo che vogliamo fra a tutti quelli che ci hanno portato fin qui e ridare indietro l’amore che ci hanno dato”.

Buoni sentimenti a parte, a fiutare il possibile successo di un tour evento è stata la Friends and Partner di Ferdinando Salzano che ha deciso di portare il duo Antonacci – Pausini in ben 10 stadi. Forte dell’esperienza positiva del Tour insieme di Nek, Renga e Pezzali, che però era nei palasport mentre qui si tratta di riempire gli stadi.

Ma Laura Pausini, fresca del suo quinto Grammy (“In quel momento mi sono sentita avvolta dal Tricolore” ha detto) e Biagio Antonacci ci vogliono provare anche perché sono amici di lunga data e i loro percorsi lavorativi si sono incrociati più volte. Biagio, infatti, è stato l’autore di numerosi successi della cantante emiliana tra cui “Tra te e il mare”, “Vivimi” e l’ultimo brano di prossima uscita “Il coraggio di andare”, in duetto insieme nell’album “Fatti Sentire ancora”.

“In un momento in cui giustamente si denuncia la violenza degli uomini sulle donne, noi vogliamo dimostrare che essere amici e volersi bene tra uomini e donne si può. La nostra è un’unione fraterna” ha detto una entusiasta Pausini. I due, tra aneddoti, brevi duetti e risate, hanno promesso che lo stesso feeling ci sarà sul palco..”Saremo sempre in scena e canteremo insieme molti brani” ha spiegato Antonacci.

Infine Laura Pausini, star in Sudamerica, ha rivolto un pensiero i migranti che che premono al confine tra Messico e Stati Uniti. “È una situazione triste che dura da anni di tante povere famiglie e bambini costretti fuggire e ne sono molto dispiaciuta. Non mi esprimo sulla politica perché non l’ho mai fatto, ma su questi problemi ho una mia idea precisa”.

Le tappe del tour

26 giugno – Stadio San Nicola, Bari
29 giugno – Stadio Olimpico, Roma
4 luglio – Stadio San Siro, Milano
8 luglio – Stadio Artemio Franchi, Firenze
12 luglio – Stadio Dell’Ara, Bologna
17 luglio – Stadio Olimpico, Torino
20 luglio- Stadio Euganeo, Padova
23 luglio – Stadio Adriatico, Pescara
27 luglio – Stadio San Filippo, Messina
1 agosto – Fiera di Cagliari

Precedente Mafia. Preso l'ultimo padrino. Così la cupola si stava ricostruendo Successivo Digitale ed ecosostenibilità guideranno la domanda di lavoro nei prossimi cinque anni