L’universo è ‘completo’, trovata nei gas la massa mancante

Rappresentazione grafica della ragnatela cosmica che pervare lo spazio tra le galassie (fonte: K. Dolag, Universitäts-Sternwarte München, Ludwig-Maximilians-Universität München, Germany) © Ansa

L’universo è finalmente ‘completo’: è stata trovata la massa mancante, ossia la materia visibile prevista dai calcoli, ma di cui non c’era traccia in 10 miliardi di anni di storia cosmica: si nasconde nei filamenti di gas che attraversano il cosmo come una ragnatela. La scoperta, pubblicata su Nature, è dell’italiano Fabrizio Nicastro, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), e si basa sui dati del telescopio Xmm-Newton dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa).

“Le nostre osservazioni, giunte dopo 18 anni di incessanti tentativi da parte di diversi gruppi di ricerca nel mondo, hanno finalmente individuato la materia ordinaria mancante dell’Universo”, ha detto Nicastro, dell’Osservatorio di Roma dell’Inaf, che ha coordinato la ricerca con altre istituzioni europee, statunitensi e italiane. Tra queste ultime Università di Trieste e sezione di Trieste dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), Università di Roma Tre e Osservatorio di Bologna. “La materia che abbiamo trovato – ha aggiunto – èesattamente nella posizione e nella quantità predette dalla teoria, quindi possiamo dire di aver risolto uno dei più grandi misteri dell’astrofisica moderna: quella dei barioni mancanti”.

ansa