Ragusa, prete ricattato dopo rapporti sessuali: arrestato ragazzo tunisino

Ragusa, prete ricattato dopo rapporti sessuali: arrestato ragazzo tunisino

Un anziano prete ha rapporti sessuali con un ragazzo tunisino che lo ricatta per mesi dopo avergli scattato una foto. Il parroco di Ragusa Ibla, dopo un lungo periodo di pressione e di pagamenti, non ce l’ha fatta più e ha denunciato tutto alle forze dell’ordine che hanno arrestato il tunisino.

È successo a febbraio, ma il caso è diventato di dominio pubblico in questi giorni, causando scalpore nella comunità. Tanto da causare un intervento pubblico del vescovo di Ragusa, monsignor Carmelo Cuttitta che “esprime dispiacere per la incresciosa vicenda che ha visto protagonista e vittima un sacerdote che, in un momento di debolezza e fragilità, è venuto meno alla testimonianza dei valori che ha sempre professato e in cui ha creduto”, si legge in una nota della Diocesi.

Il prete, dopo aver mostrato “pentimento”, è stato indirizzato a seguire un percorso “di accompagnamento spirituale in vista del superamento del suo profondo turbamento interiore”.

palermo.repubblica.it

Precedente Il cardinale Burke esige scuse dall'Avvenire: «Sono amareggiato». Il giornale della Cei risponde per le rime Successivo Prete condannato per avere preso soldi della parrocchia