REGENI: INCONTRO IN PROCURA ROMA CON AMBASCIATORE AL CAIRO

ansa

CONTINUA SCIOPERO FAME A STAFFETTA PER AMAL Continua il digiuno a staffetta per la liberazione di Amal, moglie del consulente Mohammed Lofty direttore esecutivo dell’Ecrf e consulente della famiglia Regeni, arrestata nella notte del 10 maggio scorso alla quale ieri sono stati imposti altri 15 giorni di detenzione. Ieri pomeriggio a Roma in Procura si è svolto un vertice sulla vicenda del ricercatore torturato e ucciso in Egitto. Il legale della famiglia Regeni, ha espresso “grande preoccupazione per la sicurezza dei suoi colleghi e consulenti egiziani impegnati nelle indagini al Cairo”.

Precedente CONTE PREPARA LISTA MINISTRI E VEDE LE VITTIME DELLE BANCHE Successivo L'AUTISTA DEL TIR INDAGATO PER LO SCHIANTO CON IL TRENO