LA CASSAZIONE CONDANNA LO STATO, RISARCIRE ITAVIA PER USTICA

ansa

‘I MINISTERI DI DIFESA E TRASPORTI NON SORVEGLIARONO I CIELI’ Per ‘omessa attività di controllo e sorveglianza della complessa e pericolosa situazione venutasi a creare nei cieli di Ustica’, il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture devono risarcire la compagnia aerea Itavia, fallita dopo l’abbattimento del suo Dc9 caduto in mare il 27 giugno 1980 con 81 vittime per ‘l’esplosione esterna dovuta a missile lanciato da altro aereo’. Lo ha deciso la Cassazione confermando la responsabilità dei ministeri: tra qualche mese stabilirà se 265 milioni di euro bastano o sono troppi. ‘Inammissibile’ il ricorso dei dicasteri.

Precedente ANNIVERSARIO DELLE STRAGI, 70MILA STUDENTI CONTRO LE MAFIE Successivo UEFA RINVIA A GIUDIZIO IL MILAN SUI CONTI, COPPE A RISCHIO