Profeti e preti «scomodi» (ma solo per qualcuno)

a cura di Gianni Gennari da Avvenire

«La Chiesa ha bisogno di profeti» (O. R. 18/4, p. 8). Così, martedì, papa Francesco, che ieri è andato a onorare don Tonino Bello che ha annunciato con la vita la realtà della salvezza. Qualcuno, anche ieri in pagina, continua a dirlo «prete scomodo». A ragion veduta dovrebbe seguire la vera domanda: per chi? Un prete non scomodo non è vero prete, ma parodia del ministero. Penso all’arcivescovo Romero, che a maggio sarà santo: fu scomodo per chi lo ha ucciso, e a lungo anche per certe realtà di Chiesa, e ne soffrì molto. Definire allora «scomodo» Tonino Bello, prete e vescovo scomodo, senza precisare “per chi”, può significare offenderlo. Davvero “scomodi” per Chiesa e Vangelo sono altri preti tristemente in pagina, magari noti anche come rigidi e capaci di giudicare gli altri senza servire nessuno, salvo se stessi, allontanando lontani e vicini e danneggiando la vera realtà della Chiesa. Profeta, don Tonino: servitore della Chiesa e di Cristo vivo nel prossimo, nei poveri, nei lontani, negli abbandonati da tutti… Ieri, papa Francesco lo ha detto «intollerante di ogni mondanità» e capace di «dismettere le vesti che intralciano il passo per rivestirsi di servizio, per essere Chiesa del grembiule, unico paramento sacerdotale registrato dal Vangelo»! Definizione folgorante, e “scomoda” per tanti, che anche in questi giorni arrivano a definire «eretico» don Tonino, dopo aver osato definire «sette volte eretico» anche Francesco. Loro dalle proprie “cattedre” di carta o digitali, offrono pagine e pagine tradotte dal portoghese, dall’inglese, dallo spagnolo e altro, per istruire gli incerti su tante cose, tra cui il solo modo di ricevere la Comunione, e cioè «in ginocchio e in bocca» o, testuale, su «Come occorre tenere le mani, giunte, conserte o altrimenti», mentre dopo il Credo «passano le oblate» che serviranno per la Consacrazione… «Chiesa della stola e del grembiule »: anche Francesco è un prete scomodo, per qualcuno.

Precedente Di Maio, se fallisce con Pd si vota Successivo Forte scossa di terremoto in Molise, magnitudo 4.2