Incinta del don e costretta ad aborto. Parroco si dimette, arcivescovo querela le Iene

I fatti risalgono a qualche anno fa. Le Iene hanno riporta a galla il caso di Francesca, costretta all’aborto perché il bimbo è del parroco

Sul caso di Francesca, la donna obbligata all’aborto perché rimasta incinta del donGiuseppe, il sacerdote al centro dello scandalo.

Ora nuovi sono arrivati nuovi sviluppi.

Le novità

Dopo il primo servizio de Le Iene sul caso finito con i famigliari del don che hanno prima insultato e poi aggredito le due inviate della trasmissione e finite in ospedale con una prognosi di dieci e otto giorni per le lesioni riportate, il parroco ha fatto sapere che si dimitterà perché “si possa fare luce e chiarezza sulle vicende accadute, confidando nel regolare corso della giustizia“.

Una situazione complessa in cui Valeria Castellano e Giulia Mascaro hanno cercato di fare chiarezza. Ora però – come riporta Leggo – l’arcivescovo di Cosenza, Salvatore Nunnari, ha fatto sapere – annunciandolo dal proprio legale- che sporgerà querela contro Le Iene, motivando che “non ho mai assecondato o discusso pratiche abortive“.

Il Giornale

Precedente La famiglia non ostacolo per la pastorale. I preti sposati grande risorsa della Chiesa Successivo Dialogo (interreligioso)

Lascia un commento