Non ha i soldi per pagare l’affitto, la Chiesa lo sfratta

Davvero triste la storia che giunge da Pesaro, nelle Marche.

Un uomo di 41 anni, Samuele Simoncelli, è stato sfrattato per morosità dalla Parrocchia di San Pietro in Rosis che gli aveva dato, in affitto, un appartamento.

Lo si apprende dal Corriere Adriatico.

L’uomo, operaio con contratto a termine, “entro e non oltre” il 2 febbraiodovrà lasciare la casa di Strada Borgo 84, abitazione separata dalla chiesa tramite un muro.

Lo sfratto è stato comunicato all’uomo il 24 gennaio.

L’uomo ha detto: “Cosa farò? Questa casa non la lascio, non voglio andare a fare il barbone. Non so come potrei reagire… Potrei fare da matti“.

L’operaio risiede in quella casa da 4 anni con due gatti e un cane e paga 300 euro al mese per l’affitto.

Secondo i loro conteggi devo pagare 7.200 euro di arretrati. Ma io non ho soldi“, ha aggiunto.

Precedente In vendita su eBay chiesa di Sassi dei Frati a Torino. Per non cederla si offrono i preti sposati Successivo "Profughi come ebrei?", prete rilancia post contro Papa

Lascia un commento