ANNO GIUDIZIARIO: PG MILANO, MINACCIA ISIS RESTA ELEVATA

ansa

PROCURATORE ALFONSO, AMRI RADICALIZZATO IN CARCERI ITALIANE “Lo stato della minaccia terroristica jihadista rimane assai elevato nel nostro Paese”. Lo scrive il Procuratore generale di Milano Roberto Alfonso nel testo del suo intervento all’inaugurazione dell’Anno giudiziario milanese. Il pg evidenzia che “la sollecitazione a colpire l’Italia è stata avanzata dai vertici dello Stato islamico in vari proclami ma è confermata dalle inchieste”. Alfonso ricorda anche il caso di Anis Amri, l’attentatore di Berlino, che si è radicalizzato nelle carceri italiane.

Precedente ATTACCO SUICIDA A KABUL, 17 MORTI e 110 FERITI Successivo OPERAI SORPRESI AL LAVORO IN AREA SEQUESTRATA A PIOLTELLO

Lascia un commento