DJ FABO: PM CHIEDE DI ASSOLVERE CAPPATO, FATTO NON SUSSISTE

ansa

‘ALTRIMENTI ATTI ALLA CONSULTA PER ILLEGITTIMITÀ DELLA NORMA’ La procura di Milano ha chiesto l’assoluzione di Marco Cappato ‘perché il fatto non sussiste’ nel processo che lo vede imputato per aiuto al suicidio in relazione alla vicenda di Dj Fabo. Il pm Tiziana Siciliano insieme alla collega Sara Arduini hanno chiesto in subordine alla corte d’assise di eccepire l’illegittimità costituzionale dell’articolo 580 del codice penale, quello sull’aiuto al suicidio.

Precedente IL TRACOLLO DEL BITCOIN, VALE LA META' DI DICEMBRE Successivo RENZI, CAMPAGNA CASA PER CASA. M5S CHIUDE PARLAMENTARIE

Lascia un commento